Conference “The Emotional Lives of Animals”

di Admin

Conference “The Emotional Lives of Animals: What are the Implications? A Comparison Between Researchers and Disciplines”.

Why do animals have emotions? What are the main lines of research about the emotional lives of animals? Interaction –  direct or indirect – with other forms of animal lives lies at the bottom of our daily life. The bound between us and other-than-human-animals is of vital importance, not just as a practical necessity but also as a spiritual need – even if it can happen that we are not completely aware of it. Therefore we cannot avoid dealing, with the utmost care, with the topic of the emotional lives of non-human animals with whom we daily relate within different degree of intensity and violence. Drawing from this idea, the Faculty of Education Sciences of Genoa University, together with Minding Animals Italy and the Italian Institute for Bioethics, will dedicate a two-day conference (May 12-13) to these crucial questions. Special guest of the event will be Marc Bekoff, professor emeritus from Colorado University, whose studies have granted more than a generation of scholars the opportunity to access, with curiosity and humbleness, the emotional world of non-human-animals.These questions urgently need addressing, as is proved by the surge of inquiry years from academics in a wide variety of fields. “The emotional lives of animals” conference  aims to be a bridge between the scientific and humanistic works that have been developed on these subjects. Its goal is to promote the dialogue between various scholars and to promote common results. Together with notable academics, representatives of the most important Italian advocacies and some of the prominent cruelty-free Italian brands will take place into this debate. Presenting an overview of the work which has been done on the topic of the emotional lives of non-human animals will help to reconsider the fundamental work of both Italian and non-Italian scholars. Furthermore, it will help to advance the future research. For this reason, contributions from students, PhD students, researchers, and people who work in direct contact with animals are welcome. Of particular interest are abstracts related to the consideration of the emotional lives of animals examined from the point of view of:

  • history of arts, literature, religion, philosophy, bioethics, psychology, law, politics, and of humanistic subjects as a more generally;
  • veterinary, ethology, medicine, biology, neuroscience, and of scientific subjects as a whole;
  • social science;
  • advocacies and cruelty-free companies (cosmetics, clothing, food…)

Organization Committee (MAnIta)

“La vita emotiva degli animali: quali implicazioni? Ricerche e discipline a confronto”

Perché gli animali provano emozioni? Quali sono oggi le principali linee di ricerca riguardanti la vita emotiva degli animali? L’interazione con altre forme di vita animali, diretta o indiretta, è alla base del nostro vivere quotidiano. Possiamo non esserne pienamente consapevoli ma il legame che ci unisce agli animali altri da noi è di vitale importanza, non solo in termini di necessità pratiche ma anche per il nostro benessere spirituale. È quindi nostro dovere ineludibile trattare con la massima importanza il tema delle emozioni degli animali non umani, con cui giornalmente ci relazioniamo in maniera più o meno intensiva e più o meno violenta. Proprio a partire da tale convinzione Minding Animals Italia (MAnIta) – assieme alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Genova, all’Istituto Italiano di Bioetica, al Museo Civico di Storia Naturale e col Patrocinio del Consiglio Naziole delle Ricerche – ha deciso di dedicare due giornate (12-13 maggio 2012) a questi interrogativi cruciali. A tal fine, ospite della giornata, sarà Marc Bekoff, professore emerito della Colorado University, i cui studi hanno permesso a più generazioni di studiosi di tutto il mondo di avvicinarsi, con curiosità ed umiltà, al mondo emotivo degli animali altri dall’uomo.

A riprova della necessità di confrontarsi con simili interrogativi è l’urgenza con cui, negli ultimi anni, diversi settori disciplinari hanno iniziato a lavorare in tale direzione. La conferenza “La vita emotiva degli animali” vuole proprio essere ponte tra i lavori condotti in ambito scientifico e quelli condotti in ambito umanistico, al fine di promuovere il dialogo tra i vari pensatori e favorire il raggiungimento di risultati comuni. Accanto alle illustri personalità provenienti dal mondo accademico, saranno presenti i rappresentanti delle più importanti associazioni animaliste italiane e, assieme a loro, alcune delle aziende più famose che operano nel settore del cruelty-free nel nostro paese. Presentare una panoramica del lavoro svolto fino ad oggi riguardo al tema della vita emozionale degli animali, oltre ad essere un interessante ripresa dei lavori fondamentali di studiosi italiani e non, permetterà di gettare le basi della ricerca futura. A tal fine saranno benvenuti i contributi di giovani ricercatori provenienti non solo dal panorama italiano ma anche da altre parti del mondo. In quest’occasione saranno ritenuti di particolare interesse gli articoli riguardanti la considerazione della vita emotiva degli animali a partire dalle prospettive proprie:

  • della storia dell’arte, letteratura, religione, storia della filosofia, bioetica, psicologia, diritto, politica e, in generale, delle diverse discipline umanistiche;
  • della veterinaria, dell’etologia, della medicina, della biolo gia, delle neuroscienze e delle altre discipline scientifiche che si sono confrontate con tali interrogativi;
  • delle scienze sociali;
  • delle associazioni animaliste e delle aziende che producono prodotti cruelty-free (cosmesi, abbigliamento, alimentazione…)

Nell’attesa di incontrarci a Genova il prossimo maggio,

Il Comitato Organizzatore (MAnIta)